Elia Galla Placidia nacque a Costantinopoli sul finire del IV secolo d.C., figlia dell'Imperatore Teodosio. Visse tra Roma e Ravenna in un periodo di intrighi, lotte intestine e grandi sommovimenti ai confini dell'impero. Franco Orsini, con la lucidità dello storiografo unita alla leggerezza del romanziere, delinea un affresco intrigante in cui si muovono i personaggi importanti senza disdegnare figure enigmatiche, assassini prezzolati, ancelle fedeli, vestali devote. A raccordare gesta ed eventi, l'elegante Galla Placidia, leggiadra e intelligente, prona alla ragion di stato ma anche abile stratega. Prigioniera dei Visigoti, affascinò il loro re Alarico che la sposò facendone la regina del suo popolo, per poi tornare a Roma destinata a divenire la saggia reggente dell'impero romano d'Occidente di cui generò il prossimo sovrano. L’autore riesce con maestria a intessere la vita di questa donna straordinaria sugli scampoli degli ultimi splendori di un’epoca millenaria in inesorabile declino. Una donna che ha lasciato in eredità ai posteri, oltre a un fulgido esempio di genio e bellezza, opere capaci di sopravvivere all’usura del tempo. 

 

 

È veramente intrigante questo romanzo storico che penetra dentro agli infiniti labirinti del potere, e ci fa rivivere fatti così lontani, ma a noi sempre vicini nello spirito. Ma qui si parla di donne speciali, e soprattutto emerge la figura di Placidia attorno a cui ruota un universo di lotte e di intrighi, ma nello stesso tempo illuminato dall'amore e dalla fede. Ho pensato, riguardando da vicino il suo Mausoleo, a Ravenna, quale distanza esista fra le umane vicende ed una creazione artistica così elevata e al di sopra di tutte le contese.

Ma in questo, forse, si condensa il nocciolo della nostra esistenza, perché del nostro essere transeunti e precari resta solo quello che creiamo al di là delle coordinate spazio temporali, quello che lasciamo come messaggio eterno.

E qui non c'è lotta, non c'è umana avidità, ma tutto è sublimato in un disegno superiore, di cui possiamo, se vogliamo, fare parte.

 

Cetty Muscolino

Cetty Muscolino, storico dell’arte e del restauro, si è dedicata per oltre trenta anni alla cura dei mosaici dei Monumenti Unesco di Ravenna e a guidare bimbi e adulti a scoprire le meraviglie dell’opera d’arte. Tiene conferenze in Italia e all’estero e prosegue con la ricerca dei significati dell’arte, vero nutrimento per lo spirito.

 

Pag: 300

Cartaceo/Ebook

Dalle viscere della storia ecco riemergere la Nobilissima Galla Placidia, figlia dell’imperatore Teodosio il Grande, eroina di questo nuovo romanzo storico di Franco Orsini che con le sue vicende, intrise di mistero e di colpi di scena, ci riporta all’epoca delle invasioni barbariche. Un periodo tremendo denso di stravolgimenti, invasioni, lotte, tradimenti ma anche di fede, speranze e amori, e l’autore, con la sua abilità narrativa organizzata in una trama di raccordi spaziali e temporali, conduce il lettore a scoprire questo mondo attraverso il vissuto dei personaggi che animano il suo romanzo. Così il lettore entra nelle stanze più intime dell’imperatrice Galla Placidia, ascolta i sospiri e i battiti del suo cuore provocati da passioni e dolori.

Emozionante anche quando si sta al cospetto del feroce re unno Attila, un barbaro che stride con la raffinatezza della corte ravennate, attorniato da guerrieri e da riti magici della sua fedele sciamana, sarà uno dei protagonisti più avvincenti con i quali Placidia avrà a che fare. Merito di Orsini è anche il riscatto delle figure più umili del romanzo, un brulicare di personaggi come l’ancella, l’arciere, la balia, l’eunuco, che insegnano come la storia non sia fatta solo dai potenti.

Pag: 248

ebook: 2.99 euro su tutti gli store online

Amazon

Kobo

info:

redazione@amarganta.eu

 

manoscritti: manoscritti@amarganta.eu

Premio Letterario Oltre L'Arcobaleno
Amarganta non necessita di 
collaboratori 
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Associazione Amarganta Via Cotilia 8, 02100 Rieti - Via Garibaldi 189, 02100 Rieti