Un giallo fluido ottimamente caratterizzato, che vince la sfida nella sfida rappresentata da un’ambientazione esotica credibile e tridimensionale. I personaggi vividi e  il continuo mutare di scenario rendono la lettura spedita con il sottofondo musicale che imbastisce un piacevole amarcord.   

La scrittura avvolgente rende facile empatizzare con i personaggi filtrati dagli occhi dell'innocenza eppure straordinariamente efficaci. Lo stile intenso caratterizza  una storia che, attraverso la visione della piccola Alice, trascina il lettore al di là delle singole parti per dar vita a un romanzo corale di grande suggestione.  Un viaggio nel profondo che commuove nell’intimo.

Un romanzo avvolto dal mistero che corre lungo verità nascoste. La musica rock accompagna e segue una vicenda che lo stile raffinato dell’autrice disegna con immediatezza. Una storia di emigrazione segnata da attimi di gioia e momenti di tristezza che con abilità si intrecciano agli eventi di un intenso e travagliato periodo storico.  

Una storia complessa ed intricata che corre su due binari temporali dove il paesaggio veneto è un vero e proprio attore protagonista. Accurate descrizioni e colpi di scena si alternano con frequenza accompagnando il lettore verso un finale coerente ed efficace.

Una lettura piacevole, capace di tenere alta l'attenzione del lettore anche in virtù di uno stile tanto asciutto quanto interessante. Una storia adrenalinica che non manca di colpi di scena imbastiti con gusto raffinato e capaci di suscitare un’immediata empatia alimentata dai dettagli disseminati con sapienza.

Alice è una bambina di sei anni, curiosa e sempre allegra, che osserva il mondo con sguardo puro e senza filtri. Sua madre Roberta, oberata dal lavoro e dagli impegni familiari, cerca di non far pesare sui figli il momento difficile che sta attraversando, soprattutto nella relazione con il marito Carlo. La nonna Mimì, dal canto suo, cerca di insegnare ai nipoti che la vita va presa con leggerezza e sprona la figlia a non rinunciare alla propria felicità.
Convinti che Alice sia troppo piccola per capire ciò che le succede intorno, i familiari non si accorgono che invece Alice li osserva e riesce a vedere oltre l’immagine che ciascuno vuole dare di sé. Così Alice vede la stanchezza di sua madre, il distacco del padre, i tormenti di suo fratello Riccardo, in piena crisi preadolescenziale, e la dolorosa solitudine della nonna, nascosta sotto una maschera di apparente serenità. Con la disarmante innocenza della sua infanzia, Alice intuisce quello che gli adulti le nascondono e arriva a comprendere perfino quello che essi stessi non sanno.
Nel rapporto tra nipote, madre e nonna, nell’alternarsi di queste tre nuove figure femminili, Carmen Laterza indaga dunque ancora una volta il senso profondo delle relazioni familiari e affettive e, con la scrittura lucida e riflessiva che abbiamo imparato ad amare, ci dimostra che spesso la saggezza non è conquista esclusiva dell’età adulta e che la felicità è possibile, ma solo se condivisa.
Perché essere felici da soli è come essere felici a metà.

Il ritorno dell’avvocato Rubens Gatto e dell’investigatore Celestino Maculan nel secondo romanzo della serie. Una nuova indagine (del tutto indipendente come lettura), un thriller su due piani narrativi che si intrecciano e sovrappongo. Da una parte un viaggio nel Veneto contemporaneo, i suoi miti, le sue contraddizioni, i suoi segreti. Dall’altra un percorso di formazione nei colori sbiaditi di un’estate lontana. Con un unico, terrificante, enigma da risolvere.

Costarica, primavera 2015, molti temporali. Musica rock di sottofondo. Uno strano suicidio di un parroco di provincia. Non convinti dalla frettolosa indagine delle autorità locali, l'ispettore Castillo, ex commissario di polizia che balbetta nei giorni piovosi, e lo Slavo, suo giovane aiutante dal passato oscuro, investigano sul caso. Le tracce raccolte si intrecciano con le disavventure universitarie della figlia prediletta dell'ispettore, con la violenza subita da una ragazza nel corso di una strana festa e con la comparsa di un enigmatico agente italiano legato ai servizi segreti.

Tresigallo 1929, Felicità ha solo sei anni quando tenendo per mano la mamma e la sorella Lia si prepara a raggiungere il papà in Francia per iniziare una nuova vita. Attraverso la storia di una famiglia di emigranti italiani, fra ricordi che profumano di casa e avventure d'infanzia, si scorge uno spaccato di uno dei periodi più significativi del XX secolo.

Durante un’operazione militare in Somalia, il sergente Loiacono stupra una giovane donna con la complicità di alcuni commilitoni, mentre Samuel Pagano, uno dei soldati al comando di Loiacono, pur volendolo, non trova coraggio sufficiente per contrastare il gesto scellerato del suo superiore e dei suoi compagni.
Vent’anni più tardi, le vite dei protagonisti di quel turpe episodio hanno preso strade diverse: Pagano, ad esempio, si è laureato ed è diventato un importante uomo d’affari e un buon padre di famiglia; Loiacono, sempre scapolo alla ricerca di dubbie avventure con donne conosciute occasionalmente o prostitute, ha fatto carriera in politica ed è addirittura indicato come futuro presidente del Consiglio. Eppure, qualcuno non ha dimenticato, vorrà pareggiare i conti e lavare col sangue l’oltraggio subito nel passato dalla giovane somala e tenterà di farlo mettendo in campo tutta la sua rabbiosa determinazione e il suo odio cresciuto nel tempo.
Schiavi della vendetta è un romanzo denso d’azione, dal ritmo incalzante, pagina dopo pagina.

I giorni dell'odio - Domenico Pujia

I delicati equilibri internazionali dell'apertura del nuovo millennio sono i veri protagonisti di questo romanzo, che fa della città di Roma il polo calatizzatore di tensioni internazionali, scandite da una serie di eventi che formano una ricca tessitura ordita tra la Calabria, zone del mediterraneo e del continente africano.

Io, te e il karma - Maurizio Gramolini

Una rocambolesca storia d'amore che sfida le leggi del tempo, sopravvive nelle reincarnazioni dei protagonisti in un susseguirsi serrato di flashback e flashforword, risolti dall'intervento divino. Uno stile leggero e scorrevole cede a spassose aperture ironiche e canzonatorie

Favole felici per bimbi bravi - Francesco Curti

La brevità dei testi e lo stile veloce a metà tra il surreale e l'ingenuo fanno di questa raccolta un gioiellino della narrativa; le illustrazioni e alcuni elementi fiabeschi mascherano con difficoltà una profonda attenzione verso la natura umana offrendo al lettore profondi spunti di riflessione.

Chiedilo all'amore - Giuseppe Bianco

Lungi dal cedere a facili e inevitabili banalizzazioni con uno lo stile agile e incisivo l'autore rappresenta con disarmante onestà le innumerevoli sfaccettature del motore dell'esistenza, riuscendo a far emergere attraverso le trame del racconto le palpitazioni vitali dell'umanità migliore.

Tempi brevi - Giorgio Rinaldi

Il tempo è come filo rosso che attraversa i sette racconti presenti nella raccolta. Un tempo veloce, breve, morbido e duttile che l'autore riesce a rendere in una moltitudine di scansioni, escludendo quella naturale, della ineluttabilità cronologica, ossessivamente evitata e per questo magicamente presente a tranquillizzare e incantare.

Come sarebbe bello - Massimo Monesi

La musica, attraverso riferimenti puntuali, scandisce le pagine di questo romanzo dove la poesia e la filosofia compongono le fila di un'avventura intima dove il non-luogo della nave senza direzione diventa metafora del mistero dell'esistenza umana.

Conti in sospeso - Marco Minicangeli

Uno stile asciutto e diretto scandisce il ritmo narrativo di questo cupo noir. Con abilità l'autore snocciola i passaggi di una storia che affonda nel passato del protagonista, senza cedere a enfasi e suspense accompagna il lettore nell'ovvietà dell'orrore.

Vita e il libro dei morti - Cinardi Alessandra

La mitologia egizia, l'esoterismo, la scuola di attività paranormali creano un mix vitale all'interno del genere fantasy che tra queste pagine trova motivo di rinnovamento e di freschezza. La vitalità dei personaggi rendono questo fantasy esoterico una lettura dalla quale è difficile allontanarsi.

Premiazione

24/11/2018

Sala polifunzionale Ater di Villa Reatina

ore 17.00

 

 

Via Fratelli Tizi, 21, 02100 Rieti RI

 

 

Premio Letterario Oltre L'Arcobaleno
Amarganta non necessita di 
collaboratori 

Iscrizione newsletter

Sentire il calore del sole in omaggio
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Associazione Amarganta Via Cotilia 8 02100 Rieti