Vincitore Ed. VII

Ilaria Mainardi  - La quarta dimensione del tempo

 

 

Originale, ironico e dissacrante, il romanzo proietta il lettore nella vita del protagonista spinto a percorrere a ritroso un tragitto che si trasforma in un excursus nei meandri di una variegata umanità fin nelle profondità del proprio essere. Ottima la caratterizzazione psicologica dei personaggi e la resa delle ambientazioni, incalzante il ritmo con cui si dipana la storia scandita da un tempo proposto nelle sue multiple sfaccettature su un palcoscenico inquadrato a trecentossesanta gradi con penna sicura.  

Secondo classificato

Diego Barsotti - L'anima dei sassi

 

Un romanzo originale e avvincente dove realtà e magia si fondono e si frantumano nel caleidoscopio di personaggi ben delineati che si muovono armonicamente in un background solido solcato dalla personalità dei due protagonisti. Le descrizioni parallele che definiscono l’ossatura della storia costituiscono un espediente efficace che avvince il lettore immergendolo in un’atmosfera a tratti onirica resa ottimamente da un linguaggio  ricercato ma mai eccessivo. Apprezzabile il messaggio sotteso che accarezza l’ambito dello sviluppo sostenibile senza appesantire il narrato.

Terzo classificata

Wild Hunt - Azzurra Pasquali

 

Un regno da difendere da mostri letali, guerrieri eroici al comando di una principessa, energie misteriose e atmosfere magiche che si dipanano da un polo abitato da creature fatate.  Sono queste le note di un fantasy dalle basi classiche che si snoda in una trama originale composta da sequenze adrenaliniche distribuite in un gioco di piani temporali ben architettato. L'accuratezza delle ambientazioni, la coerenza della trama, la scrittura veloce e immediata, rendono la storia godibile e fruibile, resa più intensa dai molti temi trasversali e da un pizzico di romanticismo.

PREMI SPECIALI E MENZIONI

Premio speciale migliore caratterizzazione di genere

Domenico Pujia - L'oplita

 

Storia audace, che mescola il sapore del mistero con un’ambientazione

classica particolarmente efficace grazie allo stille dell’autore perfettamente armonizzato alla stessa. Apprezzabile la ricostruzione storica mai prolissa, resa in una forma realistica tangibile.

Premio Amarganta Team

Marilena Fonti - Belle ombre imperfette

 

La raccolta dipinge il ritratto di quattordici donne osservate da molteplici punti di vista, sezionandone le vicende con precisione chirurgica evidenziandone la forza e la fragilità. Ne deriva un panorama avvolgente ed empatico del mondo femminile descritto con linguaggio diretto, mai prolisso, eppure capace di rendere al meglio le dinamiche interne ed esterne delle singole vite in un narrato che, coraggiosamente, non viene delineato a partire da un freddo punto di vista neutrale ma in cui l’autrice trasfonde appieno la propria sensibilità.

Premio speciale Talento & Fantasia

Daniele Possanzini - Sequenze temporali di una scelleratezza

 

Una complicata sequenza di parole e numeri consentirebbe di penetrare nelle viscere inviolabili di internet, popolate di segreti indecenti e inconfessabili, per raggiungere una verità avvolta da anni nel mistero. Quella combinazione richiede di immedesimarsi nella situazione psicologica ed emotiva della persona scellerata che l'ha ideata, per essere scoperta.

Premio speciale tra finzione e realtà

Nunzia Gionfriddo - Cioccolata calda per due

 

Una storia semplice con in background il peso di una tragedia umana profonda, la cui forza prima si estrinseca in un desiderio di denuncia che il lettore avverte potente e genuino. Il messaggio passa e di questo viene reso merito. 

Premio speciale Scrivere Uomo

Paolo Santaniello – Acero e acciaio

 

Un’avventura che si dipana tra i colori e i rumori della Francia della  Belle Époque e della Londra vittoriana. Il ritmo serrato della narrazione accompagnato da uno stile fluido ed efficace, immerge il lettore nei meandri di una storia che si articola su numerosi colpi di scena e cambi d’inquadratura che lasciano col fiato sospeso. Notevole la ricostruzione storica e l’attenzione per i particolari.

 Premio speciale scrivere donna

Silvia Zanetto  - Hai voluto essermi madre

 

Con uno stile tanto asciutto quanto efficace, l’autrice traccia la storia di Eleonora e di Nguyet, madre adottiva l’una e figlia adottata l’altra. Notevole l’abilità di far trasparire i sentimenti definendone le impercettibili sfumature, laddove l’alternanza tra storia narrata e riflessioni determina una prosa  fluida che cattura il lettore fin dalle prime frasi. I punti di vista si alternano rapidamente ma senza fretta, delineando parabole e sottolineando i silenzi dando vita a un romanzo evocativo.    

Premio Speciale Short

Valentina Belgrado – REBORN

 

Un romanzo breve quanto intenso, tessuto con un linguaggio potente, denso, ricco come la volontà di una protagonista, Prisca, caratterizzata a tutto sesto, analizzata nelle sue mille sfaccettature, contestualizzata in modo efficace. La parabola narrativa avvince il lettore lasciando intravvedere pochi ma definiti personaggi lasciando il focus su Prisca fino al finale spiazzante  che arriva  dopo la scoperta di una maternità sopra alle righe.

Menzione d’onore

Riccardo Grozio - Che ne sarà stato

 

 

Una raccolta arguta, un tema che strappa un sorriso e desta curiosità per come è parte del vissuto comune, dell’esperienza di ciascuno. Godibili le numerose storie, veloci come meteore eppure capaci di tratteggiare personaggi a tutto sesto che diventano persino palpabili quando rapportati alla quotidianità. Lo stile asciutto sottolinea compiutamente un aspetto del sociale dando un sapore nuovo alle distanze temporali dell’esistenza.

Menzione d’onore

Ilaria Mainardi - Il racconto di un sogno

 

Un saggio omaggio a un grande regista dei nostri tempi che offre mutevoli spunti di osservazione: sponda inaspettata per tutti coloro che rimangono in sospeso dopo la visione delle realizzazioni di David Lynch, terreno di confronto per chi non le apprezza e infine motivo di approfondimento per chi le adora. Competenza, passione, spirito critico fanno del saggio un’opera estremamente interessante a prescindere, accompagnate da un linguaggio scientifico efficacemente divulgativo che trae vantaggio da un background culturale che va oltre i confini del mondo cinematografico.

Menzione d’onore

L’anima nel cuore - Cornelius Nolitta

 

Una collezione di pensieri ricchi di colori, immagini, sentimenti. La scrittura sensoriale ma concreta regala emozioni  in un tempo sospeso che si dilata e si contrae nell’interiorità scandita da un alternarsi di momenti densi e avvolgenti.

Menzione d’onore

Laura Ravone - Da donna a donna

 

Rosa e giallo  tingono la storia di una donna ferita negli affetti regalando un racconto dai toni pacati che intrattiene piacevolmente in un contesto caratterizzato dalla mentalità di provincia regalando scorci di umanità.

Premio speciale Incoraggiamento

Carmelo Patanè -  L’inizio del domani

 

Un racconto ricco di sentimento che prende spunto dalle vicende di Matteo, un minore maltrattato, ma pure attorniato da persone positive, come Don Matteo che concedendogli un riparo, accende in lui la speranza di un futuro migliore nonostante i loschi futuri che tramano alle sue spalle. Una storia dallo stile incerto e acerbo che rappresenta senz’altro un primo passo per chi desidera affrontare il mondo della narrativa. 

Il Premio Letterario Amarganta nasce nel 2015 con l’intento di arricchire l'offerta culturale proposta dall’associazione culturale Amarganta a partire dal settembre 2013. Scopo dell’iniziativa è promuovere la letteratura edita digitale, puntando sulla qualità e l’originalità delle opere.

 

 

 

 

Scadenza invio opere e pagamento iscrizione: 25 ottobre 2021

 

Art. 1 – Il Premio Letterario Amarganta nasce per sostenere e promuovere le opere edite in digitale, dando visibilità alle stesse e ai suoi autori.

Il premio è rivolto ai testi di narrativa, pubblicati in versione digitale (qualunque formato e qualsiasi anno di pubblicazione, anche se di essi esiste una pubblicazione cartacea), pubblicati da una casa editrice o in self.

 

Art. 2 – Al Premio possono partecipare scrittori di tutte le nazionalità purché maggiorenni e le opere iscritte siano in lingua italiana.

 

Art. 3Come partecipare. Occorre inviare una copia digitale del testo in qualsiasi formato digitale (pdf, doc, docx, mobi, epub, odt, …) con allegata nota di presentazione dell’opera e biografia dell’autore con indirizzo, numero telefonico, codice fiscale, e-mail, all’indirizzo e-mail premioamarganta@amarganta.eu entro il 25 ottobre 2021 (farà fede la data del server del provider). La mail di ritorno erogata dal server attesta l’avvenuta ricezione del testo e sarà convalidata da un’ulteriore email dell’Associazione. Importante, usare come oggetto della mail: “PREMIO AMARGANTA VII – NomeDelPartecipante - CognomeDelPartecipante - TitoloOpera”

 

Art. 4 – Consistenza del premio:

Primi tre classificati:

Targa di merito.

Menzioni speciali:

Attestato

 

I nominativi dei vincitori e, se verrà allestita una cerimonia di premiazione, la data in cui si terrà la cerimonia di premiazione, verranno resi noti tramite email e pubblicazione sul sito www.amarganta.eu, sezione Premio Letterario Amarganta entro il 22 novembre 2021.

 

Art. 5 – Il giudizio della Giuria è insindacabile.

 

Art. 6 – La quota di iscrizione è fissata in 5,00 euro per ebook da pagare tramite bonifico o PayPal. Bonifico: IT83X0200814606000103971348 - AMARGANTA ASSOCIAZIONE , Unicredit Agenzia Rieti, Piazza Battisti Cesare 7 - 02100 Rieti (RI). PayPal: associazioneamarganta@gmail.com. Gli autori possono partecipare con più opere (l’iscrizione è in caso pagabile con un unico versamento), non verranno ammesse opere pubblicate dall’associazione Amarganta. L'associazione Amarganta notificherà all’autore tramite email l’iscrizione dell’opera o delle opere.

 

Art. 7 – La partecipazione al Premio Letterario Amarganta implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento.

 

ART. 8 – Tutela dei dati personali. In relazione a quanto sancito dal D.L. 30 giugno 2003 n° 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, si dichiara quanto segue.
Ai sensi dell’ART. 7-11-13-25: il trattamento dei dati personali dei partecipanti, fatti salvi i diritti di cui all’Art.7, è finalizzato unicamente alla gestione del premio. Tali dati non saranno comunicati o diffusi a terzi a qualsiasi titolo.

 

Ai sensi dell’ART. 23: con l’invio degli elaborati con i quali si partecipa al concorso copiare nella mail il consenso scritto espresso dall’interessato al trattamento dei dati personali che segue:

 

Consenso al trattamento dei dati

Consapevole che le informazioni da me fornite sono facoltative ma necessarie per la partecipazione al Premio Letterario Amarganta, che il trattamento è finalizzato allo svolgimento delle attività legate al Premio, che i dati saranno trattati nei principi della correttezza, liceità e trasparenza, esprimo il mio libero consenso al trattamento dei dati personali e sensibili da parte dell’Associazione Amarganta ai sensi dell’’art. 13 del D.lgs. 196/2003 e successive modifiche per tutte le operazioni previste nella citata Legge. Il trattamento dei dati personali potrà essere effettuato anche per finalità statistiche e d’informazione sull’attività dell’Associazione Amarganta.

 

Per informazioni:

info@amarganta.com
http://www.amarganta.eu/eventi/premio-letterario-amarganta

 

 

Bando Premio Letterario Amarganta - ED. VII
premioLetterarioAmarganta_Bando2021.pdf
Documento Adobe Acrobat [1.1 MB]

info:

redazione@amarganta.eu

 

manoscritti: manoscritti@amarganta.eu

Premio Letterario Oltre L'Arcobaleno
AMARGANTA non necessita di 
collaboratori 
Stampa Stampa | Mappa del sito
© Associazione Amarganta Piazzale Claudio Graziosi 5, 02100 Rieti - Via Garibaldi 189, 02100 Rieti